070 74 39 17 info@termodelta.it

Servizi

impianti aspirazione e filtrazione aria

Impianti aspirazione e scambiatore d'aria con recupero di calore

Con le nuove tecniche di costruzione oggi giorno ci troviamo ad avere sempre ambienti più stagni all'ambiente esterno, non permettendo all'aria di avere un naturale ricambio.

Questo crea nelle nostre abitazioni grossi disaggi tra cui problemi di condensa nei muri e nei vetri, formando nelle pareti una fastidiosa fascia nera di muffa, oltre che essere brutta esteticamente e poco igienica. Una soluzione è installare degli estrattori d'aria, molto efficienti a livello pratico ma poco funzionale dal punto di vista pratico economico, perche quando preleviamo l'aria dall'ambiente stiamo buttando via del calore. La soluzione definitiva e installare dei recuperatori di calore.

Questi riescono a recuperare il calore fino al 90% e immettendo in ambiente aria nuova .

I recuperatori possono essere dal più semplice monoblocco a dei sistemi canalizzati.

I recuperatori di calore sono fanno parte di quegli accessori che contribuiscono all'ottenimento dell'Attestato di Certificazione Energetica (ACE)

schema

CASA PASSIVA:

< 15 Kwh/mq annuo = < 1,5 litri gasolio/mq annuo  

Classe energetica A: < 30 Kwh/mq annuo = < 3 litri gasolio/mq annuo  

Classe energetica B: tra 31-50 Kwh/mq annuo = 3,1-5 litri gasolio/mq annuo  

Classe energetica C:  tra 51-70 Kwh/mq annuo = 5,1-7 litri gasolio/mq annuo  

Classe energetica D:  tra 71-90 Kwh/mq annuo = 7,1-9 litri gasolio/mq annuo  

Classe energetica E:  tra 91-120 Kwh/mq annuo = 9,1-12 litri gasolio/mq annuo  

Classe energetica F: tra 121-160 Kwh/mq annuo = 12,1-16 litri gasolio/mq annuo

Classe energetica G: > 160 Kwh/mq annuo =  > 16 litri gasolio/mq annuo

La normativa cosa prevede?

Dal primo gennaio 2012 infatti il possesso dell'Attestato di Certificazione Energetica (ACE) diventa obbligatorio a partire dagli annunci (sia che essi siano online o in forma cartacea) di compravendita o affitto.

La certificazione era già obbligatoria a partire dal 1° luglio 2009, ma era il notaio che doveva occuparsi di rendere edotte le parti e supervisionare il corretto rispetto delle procedure, ora il tutto si anticipa al momento in cui si decide di proporre il proprio immobile in vendita o in acquisto.

La certificazione dev'essere rilasciata da un soggetto certificatore accreditato presso l'ente regionale di competenze. 

Tel. +39 070743917 - Cell. +39 3468130761